Pizzeria Amaranto

Previsioni Meteo Comune di Cavriglia

TAGS Articoli

Eccellenze d’Italia: Risultati e classifiche di tutti i 28 gironi su Televideo RAI

Archivi

Il saluto del Presidente Lorenzo Baldi a fine mandato

29/06/2020 – Ringraziamenti a tutti i volontari, collaboratori, atleti, allenatori e staff

Buonasera a tutti, siamo alla vigilia del 30.06 ultimo giorno della stagione calcistica 2019/2020.
La data di domani rappresenta per il sottoscritto la chiusura di un quadriennio ai vertici della Nostra società.
Il mio unico rammarico è stato quello che negli ultimi mesi, causa il Covid 19, tutte le attività calcistiche e le varie iniziative che avevo programmato sono state annullate, ma purtroppo non è dipeso dalla mia volontà o disinteressamento ma da cause di forza maggiore. A parte questa ultima parentesi non posso e non potrò mai dimenticare questi quattro anni in cui vi ho rappresentato. Sicuramente avrò fatto degli errori come è normale che sia ma vi garantisco che l’impegno che ho profuso è stato intenso e non ho centellinato alcun tipo di risorsa soprattutto in termini di idee e di iniziative con un’unico scopo: il bene della U.S.D. Castelnuovese.
Passo ora ai ringraziamenti di chi mi ha sopportato in questo periodo: il primo è per tutti i volontari (senza distinzione fra pizzeria, Roofless e campo sportivo), per Nicola (riduttivo definirlo custode). Proseguo con i tifosi verso i quali sono sicuramente in debito (il loro apporto è stato senz’altro superiore ai miei riscontri e di questo me ne scuso).
Riguardo il lato calcistico ci ha riservato goiie e dolori, come normale, anche se le prime, secondo il mio punto di vista, hanno superato le seconde e ci hanno permesso di mantenere una categoria importante. A parte gli atleti (ne sono circolati diverse decine in questi anni e tutti indistintamente hanno dato il contributo e sono orgoglioso di tutti loro) voglio esprimere il mio più sentito ringraziamento agli allenatori con i rispettivi staff sia della prima squadra che della Juniores. Grazie infinite a Riccardo Mussi (e relativo staff) per l’epica impresa del 2015/2016 culminata con la vittoria nello spareggio Play-Out contro l’Audace Legnaia in trasferta (dove ho visto piangere come tante volte la vera icona della Castelnuovese ossia il presidentissimo di lungo corso Alfonso Biagioni oltretutto mio vecchio professore ed amico sincero). In quell’anno da me vissuto da esterno in quanto il presidente era Renato Secciani è iniziato il mio percorso formativo che mi ha convinto ad accettare la massima carica. Non potevo fare a meno di scegliere nuovamente Riccardo, persona sanguigna ma dai grandi valori umani, alla guida tecnica della squadra conclusa con la salvezza raggiunta con diverse domeniche in anticipo. Rispettando la decisione di Riccardo di lasciarci, la stagione 2017/2018 è stata quella del condottiero Massimo Zavaglia al quale ho dato l’opportunità di guidare una prima squadra che lui ha ripagato da parte sua. Alla fine della stagione Massimo, persona ambiziosa non ha resistito alla chiamata del Figline (denominazione corretta Valdarno) e ci ha lasciato dopo aver raggiunto l’obiettivo della salvezza. A quel punto la società, dopo ripetute riunioni (vero Ricca ed Ema?) ha richiamato mister Mussi. Nei miei voleri doveva essere la stagione della svolta invece purtroppo dopo una brillante partenza, una serie infinita di infortuni condita da quattro sconfitte consecutive ha portato alle dimissioni di Riccardo e questa è stata la mia vera sconfitta; ma il calcio purtroppo si è dimostrato tanto bello quanto irrispettoso nei confronti anche delle persone più care. La società a quel punto, senza tentennamenti, ha deciso di puntare su un tecnico giovane e rampante rispondente al nome di Gabriele Bencivenni, raggiunto nel febbraio 2019 dal fido scudiero Fabio Picchioni. Grazie a tutti ma anche alla mia certosina costanza abbiamo raggiunto l’ennesimo obiettivo che ad un certo punto sembrava quasi compromesso. Gabriele si è dimostrata persona competente e si è meritato la conferma per la stagione appena terminata contrassegnata e ricordata soprattutto per il momento esaltante coinciso con le cinque vittorie consecutive da fine ottobre a fine novembre. Il periodo successivo ha riservato anche domeniche amare poi seguite dalla vittoria di Pratovecchio del 1 marzo che è stato l’ultimo impegno agonistico della stagione prima che il tremendo nemico prendesse il sopravvento mietendo migliaia di vittime sul territorio nazionale.
Passo ora ai miei più stretti collaboratori Simone Becucci e Francesco Sciarradi. Oltre ad essere i miei vice-presidenti sono davvero persone eccezionali sotto tutti i punti di vista che meritano tutte le fortune di questo mondo. Proprio con Francesco e Simone abbiamo concordato che era il momento di apportare qualche cambiamento e nel segno della continuità la scelta di nominare Francesco come presidente mi sembra la scelta più azzeccata. In bocca al lupo Francy, nel frattempo diventato babbo della splendida Aurora. Stai sereno perché sicuramente sarai senza dubbio un ottimo presidente in quanto oltre a tutte le qualità che hai sei un profondo conoscitore di calcio (a differenza del sottoscritto). Grazie al mio ex segretario Pino Piana e ad Emanuele Cristofari, amici sinceri e leali, a Paolo Firli che nel periodo febbraio 2018/giugno 2019 ha ricoperto la carica di D.G. con eccellenti risultati non solo sportivi (accordo con il Neri del quale io non ero stato capace e messa a norma della pizzeria e del Roofless). Non posso dimenticare l’opera di Mauro Spaghetti quale segretario delle ultime stagioni che è stato davvero encomiabile e competente. L’ultimo grazie (non perché meno importante) lo riservo alla mia famiglia (mia moglie Monica che ho fatto tanto arrabbiare per i miei continui ritardi, cosa non abituale per il sottoscritto, a mia suocera che è stato l’ago della bilancia familiare a mio favore che ha stemperato tante cene consumate in ritardo per colpa mia e a mia mamma che sicuramente vivrà questa mia scelta come una vera liberazione).
Concludendo grazie a tutti di cuore e in bocca al lupo al mio successore. Non lascio la società perché l’obiettivo è di rafforzare la base societaria e in questo senso le mosse delle ultime settimane lo confermano. Concludo augurando a tutti di trascorrere una buona serata.

Vi voglio bene.

Firmato: il vs pres. fino a domani.

Comments are closed.